Abbonati ai feed di SEO per SEO

Google non sa più cosa fare per portare gente su G+. Eppure la strada giusta sarebbe così semplice: basterebbe portarci un po’ di figa e la gente accorrerebbe in massa… invece il tutto rimane un agglomerato di persone che pubblicano link a vicenda autocompiacendosi o scambiandosi gli stessi collegamenti tra professionisti del settore…

Google plus ha qualche decina di milioni di utenti registrati, molti dei quali inattivi e poco partecipi. Moltissimi sono uomini e su Google+ ci sono poche poche donne.
L’utilizzo sociale secondo me è molto scarso proprio perchè la mancanza del sesso femminile tra gli utenti ne limita molto l’utilizzo da parte dell’utente medio.

Quindi a cosa serve Google+?

Semplicemente a niente!

… come Twitter d’altronde… :)

Nel 2010 Google Wave venne chiuso in favore di Google Buzz
Nel 2011 Google Buzz viene chiuso in favore di Google+

Dovremmo quindi aspettare ancora l’arrivo dell’ennesimo servizio inutile prima di veder chiusa questa piattaforma fredda, impersonale, socialmente ininfluente e dalla scarsa emotività?

Tuttavia un piccolo aspetto utile di Google+ esiste ed è un’utilità tutta a favore di Google stesso: ecco qua un interessante articolo.

Un interessante Articolo di seomoz ci fa capire come sono cambiati e come stanno cambiando i criteri in cui l’utente sceglie su quale risultato di ricerca cliccare.

Per settori di nicchia dove Google si sta specializzando, come ad esempio il turismo o i giochi per smartphone e tutte le nicchie annesse, sembra proprio che la tanto ambita prima posizione sia destinata a non essere più la protagonista.

Se fino a qualche tempo fa l’occhio cadeva sempre lì, oggi si sente attratto anche da altre parti interessanti…

Ecco il link all’articolo: leggetelo perchè è molto interessante.

Google ha di recente pubblicato un articolo sul suo blog ufficiale riguardo al punteggio di qualità delle campagne PPC. Pare proprio che il binomio Campagna-LandingPage si rafforzi sempre più e ormai è limitante parlare di campagna PPC senza considerare la pagina dove la faremo atterrare.

In quanti casi i nostri clienti ci hanno chiesto di investire un budget X in una campagna su AdWords senza preparare una pagina di atterraggio adeguata, spesso per motivi economici?
Quante volte gli abbiamo consigliato di farlo motivando il suggerimento in termini di aumento del “conversion rate” della pagina?
Quante volte abbiamo ottimizzato la campagna PPC togliendo o aggiungendo parole chiave ed annunci per alzare il più possibile il QS (Quality Score) delle singole Keyword e abbassare quindi il CPC (Costo per Click)

Bene! Da oggi c’è un motivo in più per ottimizzare la pagina in cui facciamo atterrare le nostre campagne e questo motivo ce lo suggerisce Google dicendoci che ha aumentato il peso dato alla rilevanza e la qualità della pagina di atterraggio nel determinare il punteggio di qualità ed il posizionamento degli annunci.

Sembra proprio che stiamo andando verso un ottica dove la qualità premia e comincia ad aver senso destinare parte del budget per la campagna all’ottimizzazione della Landing, per spendere meno in AdWords nel medio termine ed avere una Landing Page che converte bene.

Solo due parole su Google+ …

per come la vedo io, nel progetto manca una componente essenziale… quell’ingrediente che smuove le masse… che di solito è ad una estremità di ciò che tira più di un carro di buoi.

Poi… ognuno la veda come gli pare… ma sul web questo ingrediente è fondamentale come la farina lo è per il pane. :)

Facebook ne è ricchissimo!

Se Google Plus dovesse aver successo sarà interessante scoprire quale ingrediente utilizzerà.

Joomla è un cms molto utilizzato sia per scopi personali che per la realizzazione di siti web di media importanza.

Il cms è molto versatile e per questo le community in rete a tema Joomla sono tansittime. Per Joomla si trovano gratis molti componenti e molti plugin che permettono di fare le cose più svariate. Joomla è molto versatile anche dal punto di vista grafico, e i tanti siti che sono basati su questo cms hanno spesso una grafica accattivante.

Joomla è gratis e gran parte delle estionsioni, dei componenti e dei plugin sono anch’essi gratis.

Cercando in rete ho scoperto questo manuale gratis di Joomla che può essere un valido inizio per chi vuole avvicinarsi a questo cms imparandone l’utilizzo gratuitamente.

Ecco qua il link per scaricare il manuale Joomla gratis

Ho trovato questo plugin per Joomla che permette finalmente di inserire il codice di Google Analytics “nuovo” su Joomla, direttamente da pannello di amministrazione.

Il plugin è Google Analytics Asynchronous e si può scaricare qui: http://extensions.joomla.org/extensions/site-management/site-analytics/12698

Permette di inserire direttamente tutto il codice di Google Analytics e quindi possiamo inserire anche tutte le altre funzioni di tracciatura obiettivi o sperimentazioni varie, direttamente da amministrazione.

Così, non si va a sporcare il template.

E’ molto utile. ;)

Joomla è un ottimo cms versatile e ricco di plugin che possono soddisfare ogni esigenza.

L’importanza di ottimizzare il cms è ormai nota a tutti e la riscrittura delle url è una delle prime cose da considerare quando si procede con l’ottimizzazione on-site.

Può accadere che si debba tuttavia integrare del codice nostro all’interno dei contenuti del sito, sia mediante plugin specifici come Jumi o sviluppando moduli, plugin, componenti nostri.

Per far si che i link inseriti da questo tipo di personalizzazione obbediscano alle regole di riscrittura impostate, è necessario fare uso di una funzione molto semplice disponibile nel framework di Joomla: JRoute::_()

Un esempio di utilizzo è qui sotto:

<a href="<?php echo JRoute::_("index.php?option=com_content&view=article&Itemid=64&id=4"); ?>">Link al contenuto</a>

In questa maniera, una volta che si conosce l’Itemid e l’id di un preciso contenuto, possiamo linkarlo in modo SEF da qualsiasi parte direttamente da codice.

Mi è capitato di recente di voler suggerire una mia pagina a tutti i miei amici su Facebook.
E’ veramente noioso selezionare tutti gli amici uno per uno per mandare gli inviti.

Ecco qua la soluzione :)

Una volta che siamo entrati nella pagina clicchiamo sulla voce “suggerisci agli amici” nella colonna di sinistra.
Ora come al solito si è aperta la finestra popup dove possiamo selezionare gli amici, come in figura qui sotto.

A questo punto basta andare sulla barra degli indirizzi in alto ed incollare il codice javascript riportato qui sotto. Quindi premere invio e magicamente tutti gli amici saranno selezionati.

Codice da incollare sulla barra degli indirizzi:

javascript:elms=document.getElementById(‘friends’).getElementsByTagName(‘li’);for(var fid in elms){if(typeof elms[fid] === ‘object’){fs.click(elms[fid]);}}

Per l’esempio è stata utilizzata una pagina di un noto sito di affitti per studenti.

NOTA: facendo un copia e incolla del codice javascript sopra direttamente da browser, presta attenzione agli apici che potrebbero portarsi dietro una codifica incompatibile con l’url. Basta sostituirli. :)

Dopo un anno

In: Varie

10 lug 2010

Dopo un anno in cui ho avuto l’opportunità di crescere molto dal punto di vista professionale, ed in cui non ho avuto modo di aggiornare questo blog, torno a scrivere qui dando un nuovo taglio al blog, che non sarà più teatro di semplici considerazioni SEO o di Web Marketing trite e ritrite da tutti sul web, ma sarà un raccoglitore di informazioni dettagliate, approfondite, di esperimenti seo, di conoscenza tecnica medio alta, avanzata, destinata a chi opera con professionalità sul web.

Un saluto a tutti.

SEO Blog:.

Photostream