Abbonati ai feed di SEO per SEO

Ottimizzare video per youtube

In: Seo medium

24 apr 2009

youtube

Ultimamente mi sono trovato ad ottimizzare dei video caricati su youtube. Non voglio scrivere una guida su come fare, dato che la mia è stata la prima esperienza in merito.

Dopo aver condotto una breve ricerca in rete sono giunto alla conclusione che ci sono dei punti fondamentali di cui tener conto con semplici accorgimenti. Ce ne saranno altri che non ho considerato e vi invito a considerarli in risposta a questo post.

Innanzitutto la qualità. La qualità del video è fondamentale. Un video di ottima qualità è gradevole da vedere e probabilmente Youtube ne renderà disponibile anche una versione in HD. Inoltre un video di ottima qualità sarà visto più a lungo dall’utente che non ha motivo di cercare un’altra qualità.

Per quanto riguarda la qualità rimando ad un post sul forum di GiorgioTave che approfitto per salutare:

http://www.giorgiotave.it/forum/w3c-usabilita-accessibilita-qualita/53015-ottimizzare-un-video-per-youtube.html

Nel momento in cui si carica un video ci sono diversi modi per renderlo più facilmente rintracciabile. Io ho identificato i seguenti semplici punti:

  1. Scegliere un titolo che contiene una keyword per la quale vogliamo essere rintracciati. E’ bene aver chiaro un gruppo di keyword, anzi… una querystring che sappiamo essere ricercata per intero su Google. Usare la querystring come titolo sarebbe il top.
  2. Inserire una descrizione esaustiva e se interessa il caso, inserire http://www.sitoalqualesiriferisceilvideo.it nella descrizione. Per far questo stare attenti che l’url del sito sia visibile all’utente che visiona il sito nell’interfaccia standard di youtube. Se scriviamo una descrizione lunga e mettiamo il link al termine di essa, l’utente che rintraccia il video su youtube non vedrà il link.
  3. Mettere i tags. E’ importante. Più importante ancora è sceglierli bene. Una volta che abbiamo salvato il video, facciamo il reload della pagina. Se i tags che abbiamo messo sono magicamente comparsi tra virgolette è bene… molto bene. Altrimenti è necessario fare altre prove fino a che Youtube non ci mette le virgolette ai tags.
  4. Scegliere il migliore dei fotogrammi suggeriti per lapresentazione iniziale del video. Youtube in genere ne suggerisce 3.
  5. Se possibile inserire sempre le coordinate geografiche sul luogo nel quale si identifica il video.
  6. Utilizzare le annotazioni per pubblicizzare noi stessi (autori del video) o il nostro sito (o il sito sul al quale il video si riferisce).
  7. Usare le annotazioni senza abusarne. Avere fumetti e scritte che compaiono continuamente qua e la per il video è fastidioso quanto frustrante.
  8. Inserire un riferimento costante al sito (se esiste un sito di riferimento per il video) in basso a sinistra con un’annotazione. Se lo si mette in basso a destra poi la scritta YouTube interferirà.
  9. Pubblicare il video sui principali social. Ovviamente dobbiamo avere un profilo sul quale farlo. I social che lo permettono in automatico (o con pochi click) da Youtube sono più che sufficienti. Ultimamente (aprile 2009) però i video su Facebook stanno dando problemi.

Ho ottimizzato di recente i video di un sito di alcuni tifosi dell’Empoli Fc seguendo questi piccoli accorgimenti. In breve tempo ho avuto i benefici mostrati sul grafico qui sotto… e non è poco, dato che quanto detto nei punti 1-9 non è una vera e propria tecnica ma una semplice serie di accorgimenti che con un po’ di pratica possono diventare naturali e immediati da attuare.

ottimizzazione-video

Comment Form

SEO Blog:.

Photostream